mercoledì 25 aprile 2012

La meccanica del cuore: Oh Madeleine, saresti furibonda...


La meccanica del cuore, di Mathias Malzieu.

Iniziato il: 22/04/2012
Finito il: 24/04/2012

Trama

E' una notte glaciale quella in cui il piccolo Jack viene messo al mondo, nel lontano 1874 in una casa solitaria di Edimburgo. La vita sembra essergli ostile e infatti appena uscito dal ventre della madre la levatrice Madeleine si accorge che il suo minuscolo corpicino è fredo e il suo cuore congelato. Allora fa tutto il possibile per salvarlo e l'unica soluzione è applicare al piccolo cuoricino una protesi: un orologio a cucù. Ma per quanto ingegnosa e stramba, questa protesi è estremamente fragile poichè non può sopportare i sentimenti più stravolgenti che l'uomo può provare. Tuttavia cosa potrà impedire al bambino, una volta cresciuto, di provare sentimenti quali l'amore, l'odio, la rabbia e tanti altri? Nulla può preservare Jack dallo stare alla larga da queste emozioni e infatti, il giorno del suo decimo compleanno, la sua vita verrà completamente stravolta da una giovane e minuta cantante che strapperà al suo orologio un sonoro "cucù", facendolo innamorare perdutamente di lei. 
Ma da quel loro primo incontro lui non la rivide più, e da allora Jack non si dà pace finché non troverà quel dolce usignolo a cui ormai appartiene, neanche se è Madeleine a supplicarlo di lasciar da parte l'amore...

Love is dangerous for your tiny heart...

Commento

Mai recensione fu più sofferta, davvero. Non so che cosa dire, ma forse proprio per questo converrebbe partire dall'inizio e dalle cose più semplici, allora..

Innianzi tutto la copertina è a dir poco fa-vo-lo-sa, per una volta anche più bella di quella originale, che trovate qui a fianco. E questa è la prima cosa che mi ha catturato del libro.
Va contro la mia abitudine e contro la mia logica, ma per una volta preferirei continuare con lo stile e infine concludere commentando la trama.
Lo stile di scrittura l'ho trovato un po' strano. Infatti l'autore (o dovrei dire il traduttore?) ha scelto di usare un tempo verbale presente e ho fatto fatica ad abituarmici. Eppure le descrizioni mi sono piaciute molto, a volte forse semplici o poco ornate di figure retoriche, ma ugualmente accattivanti.
Poi senza dubbio c'è la trama che ha quel quid di fiabesco, ma al tempo stesso ha una punta di realismo, una storia leggera ma anche carica di significato, una storia senza tempo.
In questo piccolo volumetto si possono cogliere alcuni insegnamenti che riguardano l'esistenza e in particolare le relazioni tra le persone, e possiamo ritrovare in esso ciò che eravamo da bambini -ancora inesperti nel gioco della vita, troppo innocenti e ingenui per poter distinguere sogno e realtà- e ciò che forse siamo diventati ora -più prudenti e meno precipitosi. E' un libro che, pur essendo sottile, è in grado di smuoverti l'animo e, a suo modo credo, di lasciarti qualcosa dentro.
E' stato un piacevolissimo compagno, anche se per pochi giorni, e la dolce fragranza di carta nuova che mi investiva ogni volta che aprivo, leggevo o sfogliavo il libro ha reso tutto ancora più affascinante e inebriante.
Eccola la magia del libro: è avvolto da una leggera foschia in grado di confonderti, da un alone di mistero, da una spessa nuvola carica di elettricità, tutto questo capace di sedurti come la giovane cantante andalusa aveva sedotto il cuore di Jack.
A lettura finita ammetto di aver sentito un gusto amaro in bocca. Non vedevo l'ora di poter leggere l'ultima pagina per scoprire come si concludeva la faccenda, ma più mi avvicinavo al momento in cui avrei chiuso il libro e più desideravo che fosse ritardato, che comparissero altre pagine come per magia, che non mi lasciasse così, che mi dicesse qualcosa di più..
Penso che a questo libro si potrebbe abbinare bene questa colonna sonora, dolce, leggera, ma anche malinconica, che ricorda un po' il grigiore e il freddo di Edimburgo equalcosa anche i suoi personaggi..


Voto:


PS: nel 2012 a quanto pare, vedremo la trasposizione cinematograficadi questo libro. Sinceramente sono un po' curiosa, me lo aspetto più come cartone animato che come film, chissà..
Oltre che per informarvi di questo, credo che potrei tornare a parlarvi de La meccanica del cuore lasciandovi qualche citazione.. e, tanto per la cronaca, lo consiglio a tutti, veramente. Forse i 15 € sono un po' eccessivi data la mole, ma ne vale la pena per la storia. Credo faccia piacere averlo nella propria libreria.

A presto e buone letture!

Yvaine

1 commento:

  1. E' in assoluto uno dei miei libri preferiti, l'ho letto in lingua originale diversi anni fa e lo risfoglio sempre con piacere.

    Ci tengo anche a dire che La Mécanique è il libro sul quale è basato l'omonimo CD dei Dionysos (band francese della quale Mathias Malzieu, è il cantante) che è quasi una trasposizione musical della storia e che ti consiglio caldamente di ascoltare anche se non mastichi il francese :) è un album molto ispirato.
    Infine, mi sento di dissentire sulla copertina perchè per quanto quella italiana/spagnola sia molto carina, l'originale è molto più in tema con il feel voluto dall'autore (che si ritrova anche nei videoclip musicale della canzone "Tais toi mon coeur").

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...