martedì 12 luglio 2011

L'orologio d'argento di Mister Weeping: Maledizioni, esseri stregati e apparenze ingannevoli.. Attenzione! Si rischia di esserne travolti!

L'orologio d'argento di Mister Weeping, di sSara Bardi

Iniziato il: 27/06/11
Finito il: 12/07/11
 
Trama

Una sfiancante maledizione viene scagliata su una casa, in cima a una collina: tutte le persone che vi sono dentro saranno costrette a rimanervi, finché l’ultimo dei discendenti non spezzerà la maledizione.
Da allora molte cose non sono più le stesse; il paesaggio si è trasformato, la società si è evoluta e la splendida casa ora è vecchia e scricchiolante, ma la maledizione persiste. E Mister Weeping, guardando il cielo stellato, sogna un giorno di poter vede di più, di più di quel piccolo squarcio di orizzonte , scoprire tutto ciò che quelle stramaledettissime mura hanno celato ai suo occhi. E proprio sotto quello stesso cielo abitano tre ragazzini che raggiungeranno la vecchia abitazione per caso (o forse no?) e saranno destinati a salvare Mister Weeping e i suoi amici. Per farlo dovranno trovare i tre ingranaggi di un orologio, tolti dalla stessa persona che scagliò la maledizione e affrontare i guardiani che li custodiscono. Kilah, Cid e Mayam dovranno fare i conti con esseri Stregati alquanto strambi e ambigui, un Genio eccentrico e vanitoso, macchine infernali e soggetti dall’aspetto oscuro e misterioso. Ma l’orologio non è un semplice marchingegno: è l’oggetto che Mister Weeping ha ereditato dai suoi antenati e dal quale dipende tutto, le cui lancette divorano i minuti e segnano il tempo che rimane per salvarsi.. 


 
Commento:

Oooook! Lo so che mi ripeterò, ma.. la mia scarsa voglia di leggere di questo periodo ha contribuito a lasciare un po’ da parte la lettura quando ho avuto dei contrattempi.. Ma sapete? Non importa! Ho rallentato i tempi, ho allontanato un poco il momento in cui avrei letto la parola fine e ho avuto l’occasione di gustarmi maggiormente i personaggi!
Vediamo nello specifico qualcosa di più..
Uno stile di scrittura lineare, pulito, non troppo articolato ed irrimediabilmente scorrevole! L’unica pecca, anche se non si può chiamare tale, è l’eccessivo utilizzo di “ed” davanti a parole inizianti per vocali, anche dove secondo me non ce n’era bisogno.. con certe parole stona un po’.
Le idee sono molto buone e s’intende facilmente che l’autrice ha fantasia. Ciò viene anche confermato, per quanto mi riguarda, dalla sua galleria di deviantar ---> http://malakialagatta.deviantart.com/gallery/ , dove si possono vedere i disegni di altri suoi progetti. Del resto poi il primo libro di Sara Bardi promette davvero bene, sia perché è scritto in modo corretto, sia perché l’ha scritto all’età di sedici anni e si presume che crescendo i lavori acquistino quel qualcosa in più. Davvero sorpresa e con grande piacere assegno quattro stelline al suo primo libro come incoraggiamento! ^^
Per quanto riguarda i personaggi.. non saprei dire a chi mi sono affezionata di più.. forse a Willow, per il suo aspetto innocente, puro e.. magico! Ma anche Araald non era un brutto personaggio –a dire il vero non lo era nessuno! La maggior parte hanno fondamenta solide e ben strutturate.
Dunque posso affermare che con queste basi si possano raggiungere livelli ancora più alti ;)
Incoraggiamo gli scrittori emergenti! =)

Voto: ****

Yvaine

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...